piatto doccia in muratura come fare

Rivestimenti e idee per realizzare pareti e piatto doccia in muratura

Condividi sui social !

Stai pensando a come realizzare le pareti o il piatto doccia in muratura e delle idee ti farebbero comodo?
Idee su come realizzare la struttura, quale piletta è più adatta, come impermeabilizzare e quale rivestimento usare per il box e piatto doccia, che sia antiscivolo ma anche facile da pulire. Realizzandolo in muratura si hanno diversi vantaggi: uno dei più importanti è la possibilità di realizzarlo su misura in base alle proprie esigenze. Vediamo alcuni esempi.

Tecniche diverse per realizzare il piatto doccia in muratura

Il piatto doccia può essere realizzato in diversi modi. La tecnica migliore dipende dalla forma desiderata e da altre eventuali esigenze ma anche dalla propria manualità o predisposizione al fai da te. In muratura con mattoni e malta, con pannelli preformati, in cemento cellulare o con una gettata in calcestruzzo.

La scelta della piletta di scarico per il piatto doccia in cemento

E’ importante anche munirsi in anticipo della piletta, perché ve ne sono di diverse forme e alcune possono anche variare la modalità di realizzazione della pendenza per il piatto doccia in muratura. In linea di massima è possibile scegliere qualsiasi piletta di scarico. La piletta per piatto doccia in cemento armato con telo isolante, offre le migliori performance, è utile per evitare anche la minima infiltrazione anche su supporti instabili. 
Se si ha una buona manualità è possibile realizzare una pendenza minima, ad esempio 1 cm di pendenza su circa 100cm di lunghezza, quindi circa dell’ 1%. Si tratta già di una buona pendenza. Tuttavia per diverse ragioni tecniche è possibile aumentarla per avere più margine di errore, quindi minor rischio che restino pozze d’acqua da portar via manualmente. E’ bene considerare che esagerare con la pendenza aumenta la scivolosità della superficie.

Impermeabilizzare il piatto doccia realizzato

In tutti gli angoli, tra pareti e piatto doccia e anche tra due pareti, è facile si creino delle microlesioni che possono essere soggette a infiltrazioni. Per evitarlo si applica la bandella perimetrale in tutti gli angoli. La bandella è una fascia impermeabilizzante antifrattura. Si applica in fase di impermeabilizzazione. I rivestimenti continui non hanno fughe, quindi punti deboli, tuttavia l’ impermeabilizzazione per la doccia in muratura è comunque consigliata per creare uno strato di sicurezza. L’impermeabilizzante consigliato é tipo l’ Imperseal perché ha un ottima resistenza alla compressione. Gli impermeabilizzanti morbidi non sono adatti ai rivestimenti continui perché rendono debole la superficie finale. Su supporti instabili o in vecchie piastrelle un ottima soluzione impermeabilizzante è data dal tessuto tecnico impermeabile Micronet Plus WP antifrattura.

I rivestimenti consigliati per box e piatto doccia

Tratteremo esclusivamente rivestimenti per bagni senza piastrelle. Per le sue performance generali, le caratteristiche tecniche migliori si ottengono con il sistema Infinity Indoor. Particolarmente adatto per superfici a contatto con acqua e su supporti tendenti a crepe (versione Plus). Se si desidera l’aspetto tipico del cemento spatolato o del tadelakt marocchino è possibile rivestire con i sistemi Micro Cemento Moderno e Tadelakt Moderno. Oltre al box, vediamo di seguito alcuni esempi differenti per realizzare il piatto doccia in resina, microcemento o Tadelakt Moderno.

1. Piatto doccia a filo pavimento con seduta in muratura

In questo caso è il massetto che con le dovute pendenze diventa il piatto doccia a pavimento. E’ stata realizzata una paretina divisoria mentre frontalmente vi è la porta in cristallo. E’ stata realizzata una comoda seduta in muratura con spigoli particolarmente stondati per la massima sicurezza. Il rivestimento è in Micro Cemento Moderno, con sfumature più marcate alle pareti e sfumature lievi a pavimento. Le superfici sono lisce, facili da pulire ma antiscivolo. Colore grigio Ghiaccio. 

2. Box doccia in muratura senza vetrata e piatti doccia in cemento ribassati rispetto al massetto

Questa è una realizzazione molto particolare, d’altronde siamo anche in un posto particolare: sull’Isola di Stromboli. Lo stile eoliano, l’arte di arrangiarsi, le forme tondeggianti si ripercuotono su tutta l’architettura dell’isola, anche sull’interior design. Ed ecco un interno doccia con delle mini pareti che creano una forma esclusiva. Anche il rivestimento scelto è in linea con lo stile eoliano: è stato scelto il Tadelakt Moderno, colore Giallo per le pareti, e Grigio ghiaccio per il piatto doccia, colore che si estenderà in continuità al pavimento, gradini e battiscopa di tutta l’abitazione. Nel secondo bagno è stato scelto un Rosso vivo. Il box doccia ha 3 pareti squadrate e il piatto doccia sempre grigio lievemente ribassato di circa 2 cm. Tutti gli angoli sono stondati.

Nel terzo e ultimo bagno, quello di servizio, abbiamo il piatto doccia decisamente più ribassato rispetto al pavimento. Le pareti bianche sempre realizzate in Tadelakt Moderno, ma per una scelta di design è stato realizzato comunque il battiscopa grigio, anche se tecnicamente non necessario.

3. Piatto doccia realizzato in cemento armato

Un esempio diverso dai precedenti, in questo caso il piatto doccia è realizzato con una gettata in cemento. Si tratta di una ristrutturazione di un vecchio bagno che disponeva di una vasca. Tolta la vasca è stato realizzato un piatto doccia con misura standard 70×90 cosi da poter installare un box in cristallo di misura standard facilmente reperibile .Per questo piatto doccia è stato realizzato un impasto in calcestruzzo con l’additivo AD PLUS. La finitura è stata realizzata con il Micro Cemento Moderno e Glass Block 2k, protettivo ad alta resistenza. Un modo diverso per realizzare un piatto doccia fai da te e senza piastrelle.

4. Realizzare il box doccia in muratura con seduta

Un altra realizzazione di una doccia con seduta in muratura. Questa volta si tratta di un box senza vetrata. L’ingresso è ad arco. Si tratta di un rinnovo, inizialmente è stata realizzata con delle piastrelle, ma la stessa forma ora ha acquisito tutt’altro valore con la malta resinosa Infinity. E’ il rivestimento perfetto per rinnovare superfici in vecchie piastrelle, dalle pareti bagno alle pareti e piatto doccia. Anche in questo caso la superficie è antiscivolo ma liscia per facilitare la pulizia. Sistema utilizzato: Infinity Indoor colore Avorio.

5. Piatto doccia su misura rialzato dal pavimento

A filo pavimento è sicuramente una tendenza molto apprezzata, ma ecco un esempio ben riuscito di un piatto doccia in resina rialzato da ultimare con una parete in cristallo sul lato lungo. Il rivestimento è in malta resinosa Infinity Indoor grigio Manhattan posato ad effetto cemento spatolato. Alte prestazioni e l’aspetto del cemento. 

Altre idee per il box e piatto doccia


Condividi sui social !