Rinnovare vecchie piastrelle con resina e micro cemento

Bagno senza Piastrelle, crearlo in modo facile, veloce e professionale

Condividi sui social !

L’idea di avere un bagno in resina attrae sempre più l’interesse di chi sta progettando un bagno e di chi si trova alla scelta del rivestimento più adatto. D’altronde chi ama avere superfici discontinue, ricche di fughe accumulatrici di batteri e muffe?
La difficoltà di posa e i dubbi sulla resistenza sono i quesiti che forse restano prima di scegliere la resina per avere finalmente pavimento e rivestimento del bagno senza piastrelle.
Ma è davvero difficile l’applicazione della resina?
La resina è delicata?
In breve possiamo dire che le resine non sono tutte uguali. Come per ogni prodotto presente in commercio, sono presenti diverse qualità dello stesso.
La qualità della resina scelta determina anche la sua resistenza all’usura e alle sollecitazioni, l’aspetto estetico e la sua facilità di applicazione. 
Possiamo imbatterci in un prodotto molto semplice da applicare a discapito della resistenza finale. Possiamo trovare sistemi che richiedono oltre 14 passaggi, tempi lunghi di lavoro che portano all’errore anche un professionista.

rivestimento bagno in resina
Bagno senza piastrelle in resina

Il Rivestimento Bagno in Resina di Pavimento Moderno

Rivestire le piastrelle bagno in modo professionale non è mai stato cosi semplice come con Spatofix. 
Sarà sufficiente sgrassare le piastrelle con un comune detergente sgrassante. Si applica quindi Spatofix con apposita spatola dentata direttamente sulle piastrelle, si posa la rete sullo strato fresco appena applicato e si schiaccia con la parte liscia della stessa spatola. Fatto! lo strato di preparazione, aggrappo su vecchie piastrelle, sigillatura di fughe, primer è stato realizzato in un colpo solo! Si procede quindi con gli strati successivi.
Spatofix è un prodotto multifunzione ad altissime prestazioni, ha funzione ancorante, di livellamento in orizzontale e in verticale grazie alla sua consistenza. E’ facile da applicare. 
Spatofix consente di evitare costosi e lunghi tempi di smantellamento delle vecchie piastrelle, che comprendono i tempi di ricostruzione intonaco e trasporto di materiali in discarica autorizzata.

Rivestire le piastrelle del bagno con la resina risulta la scelta migliore per chi desidera rinnovare e cerca il modo più semplice ed efficace per farlo.
La resina in bagno è particolarmente indicata poiché crea pareti resistenti alla proliferazione di batteri su tutta la superficie. Perfetta nei bagni  per le sue caratteristiche idrorepellenti. I sistemi Pavimento Moderno sono a base naturale e senza solventi, privi di sostanze nocive per l’uomo e per l’ambiente, a rapida asciugatura, personalizzabili, resistenti agli agenti chimici, antiscivolo e dalla forte adesione su qualsiasi supporto.

confronto prima e dopo applicazione su vecchie piastrelle
Prima e dopo applicazione resina in bagno su vecchie piastrelle

Perchè scegliere un bagno senza piastrelle ?

i principali punti di forza della scelta di un bagno in resina sono:

  • totale assenza di fughe o giunti;
  • sovrapponibilità ai pavimenti esistenti, evitando il loro smantellamento
  • carattere monolitico e uniforme: grazie anche alla possibilità di rivestimento box doccia, vasche da bagno, lavabi e arredi.
  • velocità nella realizzazione e costi contenuti.
  • facile pulizia: le resine Pavimento Moderno non necessitano di specifici prodotti per la loro pulizia, in quanto la superficie è impermeabile e non assorbe alcuna sostanza.
  • Integrazione in qualsiasi stile di arredo e con qualsiasi materiale
Applicazione Spatofix su piastrelle
Applicazione Spatofix direttamente su vecchie piastrelle

Creare un Bagno Moderno: Come Rivestire Mattonelle Bagno

Prima di procedere ai lavori occorre verificare se le piastrelle siano bene ancorate al fondo. Eventualmente procedere con la rimozione di quelle non ancorate bene. I vuoti dove erano presenti le vecchie piastrelle andranno riempiti con apposito prodotto CLS Repair.
Si procede quindi ad una accurata pulizia delle piastrelle esistenti al fine di sgrassare ed eliminare materiali estranei (residui di silicone, ecc).
Con apposita spatola dentata si applica direttamente il prodotto Spatofix, si sovrappone la rete e con la parte liscia della spatola si ingloba nello strato fresco appena posato. Si procede quindi agli strati di finitura, alla scelta del colore e del trattamento tra opaco lucido e satinato.

Rivestire Piatto Doccia e Vasca da Bagno in Resina

Con i prodotti Pavimento Moderno è possibile rivestire arredi. Lavabi, pareti doccia, vasca da bagno, possono avere una nuova vita rivestendoli con i sistemi Infinity e Cemento Moderno.
Saranno cosi perfettamente integrati nel tuo bagno in resina.
La resistenza ai ristagli non permette alcuna infiltrazione di umidità.
Tutto ciò rende i sistemi per rivestimento bagno Pavimento Moderno ideali per ogni superficie dove vi è l’esigenza di impermeabilizzare non solo la pavimentazione ma anche le pareti ed il soffitto come: hammam, saune, piscine ecc.

Sistemi consigliati per creare un rivestimento di resina in bagno

Resine, resina cementizia, resine autolivellanti… Consigliamo di procedere con questo tipo di rivestimento utilizzando esclusivamente prodotti di qualità. I prodotti autolivellanti al contrario di quel che spesso si crede, richiedono ancor più accortezze per l’applicazione.
Per rivestire le piastrelle del bagno in resina suggeriamo il sistema Infinity Indoor. Si tratta di una resina di consistenza facile da lavorare in orizzontale e verticale. La preparazione sarà sempre eseguita con Spatofix e la protezione sarà ad alta resistenza con Glass Block 2k. L’effetto ottenibile con Infinity è con sfumature o uniforme fino a monocromatico. La finitura sarà opaca, lucida o satinata e la scelta dei colori è su cartella o codice internazionale RAL / NCS.
Una superficie in piastrelle è discontinua, per questo è sempre necessaria la rete se si parte da un supporto in piastrelle.
Anche altri sistemi come Cemento Moderno e Tadelakt Moderno sono applicabili su vecchie piastrelle, quest’ultimi tuttavia necessitano di una base assolutamente stabile e maggior cura nell’applicazione del protettivo finale.


Condividi sui social !